Passa avanti
Come togliere la stanchezza alle gambe pesanti

Come togliere la stanchezza alle gambe pesanti

Tante ore di lavoro, magari in piedi, oppure sempre seduti ad una scrivania, non sono di certo un toccasana per le gambe. Capiterà a chiunque, prima o dopo, di ritornare a casa la sera, e di sentire un fastidio strano alle cosce e ai polpacci… Ledonne ne sono maggiormente colpite, anche se non tutti gli uomini ne sono immuni.

 

La vascolarizzazione a volte poco efficiente dei muscoli che sorreggono le gambe restituisce questa sensazione spiacevole di pesantezza agli arti inferiori. Anche se non ne siamo spesso consapevoli, l’apparato muscolare del nostro organismo è correlato all’apparato circolatorio; quando ai tessuti non arriva abbastanza ossigeno, si accumula il sangue ed il nostro sistema linfatico non riesce a smaltirlo a dovere.

I rimedi, ovviamente, ci sono; ma ‘prevenire è meglio che curare’…

COME  TROVARE RIMEDIO AL PROBLEMA DELLE GAMBE PESANTI

Ci sono alcuni accorgimenti da adottare spesso nella vita quotidiana che possono regalarci delle gambe più leggere e reattive. Ad esempio, preferire le scale all’ascensore, evitare quando possibile l’auto e spostarsi a piedi oppure in bicicletta, dedicare mezzora al giorno a qualche esercizio fisico o ad una salutare camminata a passo svelto.

Ecco qualche idea:

  • Durante la passeggiata contrarre leggermente l’addome e mantenere schiena e spalle ben diritte
  • Sollevare i talloni e riabbassarli almeno 20 volte per 3 volte al giorno
  • Bere molta acqua nell’arco della giornata per reidratare tutti i tessuti, compresi quelli delle gambe
  • Massaggiare i polpacci e le cosce magari mentre si sta guardando la TV
  • Utilizzare una crema idratante da spalmare con movimenti circolari in modo da stimolare la circolazione
  • Stare per almeno 10 minuti con le gambe sollevate, stesi sul letto o sul divano

Già dopo due o tre settimane si avvertirà un miglioramento notevole e la sensazione di pesantezza alle gambe se ne andrà, finalmente!

Articolo precedente La cura della pelle prima dell’estate
Articolo successivo Il premio Nobel dr. Louis Ignarro

Lascia un commento

* Campi richiesti