Passa avanti
La Vitamina D

La Vitamina D

Questa vitamina fu scoperta nei primi anni del ‘900, quando alcuni studiosi dimostrarono che i bambini colpiti da rachitismo, guariva se esposti ai raggi ultravioletti. In sostanza, l’assorbimento di vitamina D è direttamente proporzionale alla quantità di luce che il nostro corpo riesce ad immagazzinare.

 

L’80% della popolazione italiana sviluppa una carenza di questa vitamina durante i mesi invernali. La sua mancanza si sente soprattutto con l’avanzare dell’età; quasi tutti gli anziani della nostra penisola hanno una carenza quasi totale di questa vitamina, in realtà molto importante per il corretto funzionamento dell’organismo.

Lo stile di vita modificato pesantemente negli ultimi decenni non ci permette di assimilare a sufficienza questo tipo di sostanza; solo chi, costretto per lavoro, passa molte ore della giornata all’aria aperta, come un muratore, un giardiniere o un postino, può contare sul supporto della luce solare più o meno tutto l’anno. Da tener presente, inoltre, che le creme protettive, gli indumenti e anche l’obesità riducono notevolmente l’assorbimento dei raggi ultravioletti attraverso la pelle.

Cibi che contengono la vitamina D

Pochi alimenti apportano un buon quantitativo di vitamina D: la troviamo in dosi importanti solo nell’olio di fegato di merluzzo (che sta andando via via in disuso), poi in minori quantità nelle uova, nei latticini e nei pesci grassi.

A cosa serve la vitamina D

Veniamo al dunque: in che modo questa sostanza aiuta il nostro organismo? La vitamina D stimola l’assorbimento del calcio nelle ossa, e quindi previene malattie importanti quali l’osteoporosi. Recenti studi hanno poi dimostrato il suo contributo al miglioramento della salute di cuore, polmoni ed accrescimento cellulare.

Il fabbisogno giornaliero di vitamina D

Ecco una piccola tabella che varia a seconda dell’età:

  • Bambini: 600 UI
  • Adulti: 1500 UI
  • Anziani: 2300 UI

La tipica dieta mediterranea fornisce, in media, circa 300 UI giornalieri; da qui si evince che, soprattutto nel periodo invernale, laddove l’esposizione al sole non è certamente sufficiente per produrre più vitamina D, è necessario assumere un integratore alimentare per evitare importanti carenze.

Herbalife propone Xtra-Cal, un integratore formulato soprattutto per le persone mature, in grado di fornire un apporto sia di calcio che di vitamina D in misura sufficiente a prevenire problematiche alle ossa.

Articolo precedente Formula 1 Herbalife

Lascia un commento

* Campi richiesti