Passa avanti
Indice Glicemico, Questo Sconosciuto

Indice Glicemico, Questo Sconosciuto

INDICE GLICEMICO, DI CHE COSA SI TRATTA?

Tutti coloro che si tengono in forma e seguono uno stile di vita equilibrato fanno molta attenzione all’indice glicemico presente nel sangue, infatti solo una dieta ipocalorica ben equilibrata unita ad una sana e regolare attività fisica può consentire di mantenere una linea snella e agile. Purtroppo le calorie non sono l’unico fattore da tenere in considerazione: l’indice glicemico, questo illustre sconosciuto, non è quasi mai preso in considerazione neanche dai fan più sfegatati del viver sano.

L’indice glicemico non è altro che la velocità di assorbimento del tasso glicemico, il glucosio presente nel sangue: il suo valore è espresso in percentuale in paragone con la stessa quantità di glucosio o di pane bianco. Gli studi di Jenkins nel 1984 portarono alla ribalta questo fattore, che in sostanza indica quanto rapidamente gli zuccheri presenti nel cibo che abbiamo ingerito entrano in circolo nel sistema sanguigno. Che cosa determina questo valore?

 

CHE COSA DETERMINA IL VALORE DELL’INDICE GLICEMICO?

Vari fattori concorrono a determinarne il valore in un alimento, dalla zona di coltivazione del prodotto ai processi di raffinazione, dalla maturazione al metodo di cottura utilizzato. L’indice glicemico, sebbene sia trascurato, costituisce una componente essenziale per valutare l’efficacia della nostra dieta. Eccessi verso l’abuso di sostanze ad alto tasso glicemico possono portare a gravi disfunzioni.

L’abuso di cibi ad alto tasso glicemico abitua l’organismo ad una maggiore presenza di zuccheri, con conseguente stress fisico dovuto a una maggiore produzione di insulina, e aumento del grasso corporeo, che non viene più trasformato nei composti più semplici. Alla tendenza al sovrappeso si associa la costante presenza di sensazione di fame, dovuta alla veloce ricaduta del livello glicemico nel sangue per la rapidità di assorbimento del prodotto. Senza contare poi la maggiore esposizione a carie dentali. Ci ritroviamo così in un fantastico circolo vizioso che ci conduce dalla padella nella brace, o meglio all’assenza di brace, dal momento che i grassi non saranno più bruciati in alcun modo.

Gli alimenti a basso indice glicemico al contrario possono avere ottimi effetti sull’organismo: si diminuisce il rischio di malattie cardiovascolari attenuando l’iperinsulinemia postprandiale e favorendo l’aumento del buon colesterolo.

Purtroppo in Italia non è ancora non è ancora obbligatorio indicare l’indice glicemico degli alimenti, ma solo le calorie che sono altamente fuorvianti, dal momento solo mantenendo il tasso glicemico basso si raggiunge un riequilibrio di tutto l’organismo.

CONTROLLARE L’INDICE GLICEMICO CON I PRODOTTI HERBALIFE

Il tasso glicemico è una componente che di certo non è sfuggita ai nutrizionisti di Herbalife, che si sono ritrovati a valutarne ponderatamente la funzione in tutti i loro alimenti.

Il sostituto di pasto Fornula 1, ricco di proteine e dal basso contenuto calorico (appena 220 kcal), fornisce un controllo completo sul nostro peso. In sei deliziosi gusti, senza lattosio, soia o glutine, basta metterne un paio di cucchiai insieme al latte ed il nostro alternativo e sano pasto è pronto per noi! Le proteine di cui è ricco consentono di mantenere basso il livello glicemico, rallentando l’assorbimento glicemico e contribuendo a fornire una sensazione costante di sazietà. Si tratta in realtà di ben più di questo: è un pasto completo ricco di vitamine e minerali, nutrizionalmente bilanciato.

Sostituirne un pasto al giorno vi consentirà di mantenere lontano il rischio di malattie cardiovascolari, con due pasti al giorno perderete peso in pochissimo tempo!

Articolo precedente Formula 1 Herbalife

Lascia un commento

* Campi richiesti