Passa avanti
Herbalife Truffa? Herbalife È Una Truffa Oppure No? Chi Paga?

Herbalife Truffa? Herbalife È Una Truffa Oppure No? Chi Paga?

Prima di tutto bisogna chiarire una cosa. Le accuse a Herbalife non riguardano i prodotti, ma il tipo di conduzione dell’azienda. I prodotti sono indiscutibilmente di elevata qualità: proprio per questo possono concorrere sul mercato mondiale con i numerosi competitors, vendendo a un prezzo medio più elevato rispetto ad altri prodotti analoghi commercializzati. Quindi, in che cosa Herbalife truffa o, meglio, trufferebbe?

La qualità dei prodotti Herbalife

I prodotti hanno ricevuto l’approvazione di tutti i ministeri della sanità e i garanti della qualità dei 94 paesi in cui i prodotti sono commercializzati.

La serietà degli studi scientifici alla base dello sviluppo dei prodotti è indiscussa: persino un premio Nobel per la chimica, Louis Ignarro, è tra i sostenitori e consulenti dei prodotti Herbalife.

Le recensioni dei prodotti sono positive dalla maggior parte delle persone che li utilizzano (navigate, per avere garanzia assoluta, sul sito di Amazon e vedrete che le recensioni positive sono solitamente oltre l’80%).

Herbalife garantisce ottimi profitti

Altro punto da chiarire: se si investe in Herbalife, si fa un ottimo investimento! Se si guardano i risultati finanziari di Herbalife e le prestazioni del prezzo delle azioni, la previsione che la società fallirà appare ridicola.

Gli utili sono eccellenti, mostrando una forte crescita in cui gli utili hanno superato le stime degli analisti. Aumenti dei dividendi sono costanti nel corso degli annuali e a scadenza annuale. La società è molto redditizia, con un rendimento del capitale netto del 103 percento e un rendimento del capitale investito del 47 percento.

L’azienda tuttora apre nuovi stabilimenti per espandere la produzione industriale globale, il che è un segno di forza finanziaria e fiducia nella crescita futura. Una società le cui dichiarazioni finanziarie sono fraudolente non avrebbe i soldi per riacquistare azioni, aumentare i dividendi o aprire nuovi impianti di produzione, né gli addetti ai lavori acquisterebbero milioni di dollari di azioni della società.

I profitti che Herbalife dice che generano sono reali, quindi di cosa si parla quando si dice che Herbalife sia una truffa?

Il finanziere americano Ackman scommette al ribasso contro Herbalife

Un finanziere americano di nome Ackman sta scommettendo al ribasso sulle azioni Herbalife da anni: in soldoni, ha investito su prodotti finanziari che divengono redditizi nel momento in cui le azioni Herbalife scendono di valore. Ackman sostiene che la società travisa la percentuale dei compensi che i distributori indipendenti (come noi) guadagnano dalle vendite al dettaglio rispetto al compenso che la società paga per assumere nuovi distributori.

Il tipo di compensazione dei distributori indipendenti è la vera questione

La questione è molto semplice, distributori indipendenti come noi guadagnano in base a due fattori principali: i prodotti che riusciamo a vendere ai nostri clienti (come voi che acquistate su questo sito); e poi una piccola percentuale dalle persone che riusciamo a convincere a lavorare per Herbalife.

Quindi, la questione se Herbalife sia o meno una truffa riguarda esclusivamente noi distributori indipendenti Herbalife! Voi clienti dei prodotti Herbalife non avete nulla a che fare con eventuali problemi aziendali.

Cos’è uno schema piramidale?

La caratterizzazione dei profitti dei distributori è importante a causa della definizione della Commissione Federale americana del Commercio (Federal Trade Commerce, FTO) di uno schema piramidale. Gli schemi piramidali sono illegali perché i distributori nella parte inferiore della piramide perdono sempre denaro (arricchendo le persone in cima alla piramide) e l’organizzazione piramidale finisce sempre per crollare quando non si trovano più nuovi distributori per supportare i gradini più bassi della piramide delle vendite. È questo sarebbe ovviamente sbagliato moralmente, oltre che illegale.

Le società Multi-Level-Marketing

Al contrario, le società di marketing multilivello (MLM) sono legali anche se i distributori ricevono un compenso per il reclutamento di nuovi membri perché le società legittime di MLM vendono prodotti reali che i clienti desiderano. Il problema chiave è se la fonte primaria di compensazione dei dipendenti sia la vendita al dettaglio di prodotti o i pagamenti da nuovi reclutati per partecipare a un’opportunità di creazione di denaro.

Se le vendite al dettaglio di prodotti sono la principale fonte di compensazione, la società è un MLM legale. Se i pagamenti da nuove reclute sono la fonte primaria di compensazione, la società è uno schema piramidale illegale.

La FTC è attiva in questo settore e continua a portare accuse contro gli schemi piramidali. Nel momento in cui la Commissione decide che un’azienda americana stia costruendo uno schema di vendite piramidale, condanna le aziende a risarcire i distributori indipendenti reclutati. Quindi, i beneficiari di un risarcimento saremmo noi distributori indipendenti Herbalife! La domanda che deve essere risolta, dunque, è. . .

Herbalife è una legittima azienda Multi-Level-Marketing o uno schema piramidale illegale?

Se credi ad Ackman, Herbalife è un’azienda illegale e dovrebbe essere chiusa. Ma Herbalife non è una compagnia nata da poco e in crisi: è in giro ormai da 32 anni. La maggior parte degli schemi piramidali crolla dopo pochi anni. Nella pagina Web di Herbalife in “Informazioni generali sulla società: domanda frequente n. 4”, cisi rivolge allo status piramidale della società in questo modo: “Organizzazioni di marketing multilivello o di rete come Herbalife sono attentamente regolate e sono strutture aziendali legali che implicano la vendita di prodotti reali di valore per i consumatori”.

L’accusa del condannato Minkow contro Herbalife

Inoltre, Ackman non è la prima persona che ha accusato Herbalife di aver commesso un errore, eppure Herbalife è ancora qui presente e prospera. Nel 2007, il criminale condannato Barry Minkow ha affermato che Herbalife era uno schema piramidale, ma ha ritirato tutte le accuse in un accordo in cui Herbalife gli ha pagato $ 300.000 per porre fine alla sua causa.

La dichiarazione rilasciata da Herbalife

Herbalife ha rilasciato una dichiarazione in risposta alla presentazione di Ackman: “La presentazione di Ackman della nostra azienda è un attacco malevolo sul modello di business di Herbalife basato su informazioni obsolete, distorte e imprecise. L’azienda opera con i più alti standard etici e di qualità, e la nostra direzione e il nostro consiglio sono costantemente sottoposti a revisione le nostre pratiche e prodotti aziendali. Noi di Herbalife assumiamo anche esperti esterni indipendenti per garantire che le nostre operazioni siano pienamente conformi a leggi e regolamenti. Herbalife non è uno schema piramidale illegale”.

Le scommesse al ribasso contro Herbalife e il valore effettivo dei titoli Herbalife

Ackman ha fatto una scommessa sul crollo della compagnia. Saremo lieti di prendere l’altro lato di quella scommessa. A nostro avviso, Herbalife non è mai stato più eccitante di oggi e Mr. Ackman potrebbe dover aspettare altri 32 anni per vedere decollare la crescita di Herbalife.

L’ultimo aggressivo venditore ambulante, Barry Minkow, ha argomentato cinque anni fa, con un livello altrettanto elevato di dettaglio e uguale vigore, che questo modello di business era insostenibile. Anni dopo, Minkow, che ha accusato Herbalife per il suo modello di Business, è in prigione per frode sui titoli. Le vendite di Herbalife, invece, sono quasi il doppio del livello precedente.

Quindi Herbalife è una truffa oppure no?

Di fatto, se Herbalife sia o no una truffa riguarda solo noi distributori indipendenti. E se lo sia o meno, lo sapremo solo in futuro nel caso in cui l’azienda fallisca. Al momento Herbalife sta ancora crescendo e noi siamo lieti di poter essere portatori dei suoi valori e vendere i suoi prodotti.

Articolo precedente Formula 1 Herbalife

Lascia un commento

* Campi richiesti