Passa avanti
10 Perle Per Dimagrire

10 Perle Per Dimagrire

Spesso le piccole cose fanno la differenza quando l’obiettivo è la perdita di peso. Magari stiamo attenti a cosa mangiamo ma poi beviamo bibite zuccherate, oppure dormiamo poco, fumiamo o non facciamo esercizio fisico. Ecco alcune “perle di saggezza” che può essere utile tenere a mente quando si vuole dimagrire.

 

1) L’acqua

L’acqua rappresenta il 70% del nostro peso corporeo. Ogni cellula del nostro organismo dipende dall’acqua. L’acqua espelle le tossine dai nostri organi vitali e fornisce l’umidità necessaria alle orecchie al naso e ai tessuti orali. La sua mancanza può portare a disidratazione, che ci fa sentire senza energie e stanchi. In media noi assumiamo l’80% dell’acqua bevendo ed il restante 20% dai cibi che mangiamo. L’apporto giornaliero raccomandato è di 3 litri per gli uomini e di 2.2 litri per le donne.

2) Piccoli segreti in cucina per un’alimentazione sana

preferire verdure cotte al vapore o crude, insaporite con erbe aromatiche naturali o limone, senape, aceto balsamico o di mele – assicurarsi che un prodotto naturale provenga anche da coltivazioni biologiche – privilegiare un’alimentazione ricca di frutta e verdure fresche riducendo contemporaneamente l’assunzione di alimenti conservati

3) Il Calcio negli alimenti vegetali

Latte e latticini non sono le uniche fonti dalle quali attingere il calcio, esistono infatti diversi alimenti di origine vegetale ricchi di tale minerale: – Semi di sesamo – 1000 mg di calcio per 100 gr – Cavolo verde e spinaci – 56 mg di calcio per 100 gr (spinaci); 139 mg di calcio per 100 gr (cavolo) – Semi di lino – 256 mg di calcio per 100 gr

4) Regole d’oro per la salute

Le ricerche epidemiologiche hanno dimostrato che, per ottenere i migliori benefici per la salute, è necessario svolgere un’attività fisica moderata e regolare perché: – mantiene in forma il cuore; – migliora il tono muscolare; – aiuta a tenere il peso e la pressione arteriosa sotto controllo; – procura beneficio alla mente e diluisce lo stress.

5) Il sale

Troppo sale richiama liquidi, il volume del sangue aumenta, il cuor si affatica, la pressione nelle arterie aumenta. L’ideale è usare pochissimo sale: ogni giorno non più di un cucchiaino da the, tutto compreso, anche il sale che mettiamo nella pasta, fatte le debite proporzioni. Attenti alle trappole: molti alimenti, soprattutto quelli conservati, contengono il sale e in grande quantità. Educare il palato a poco sale fa bene alla salute. Meno ne usiamo e meno ne sentiamo il bisogno: gusteremo il sapore vero dei cibi.

6) Le sigarette

10 sigarette al giorno, in 30 giorno 300 sigarette, in dodici mesi 3600 sigarette. Provate ad immaginare 3600 mozziconi di sigarette in una stanza e… pensate ai vostri polmoni. Il fumo in gravidanza provoca una diminuzione del peso del neonato, un aumento della mortalità perinatale, un aumento della pressione sanguigna, una più probabile rottura anticipata delle acque. Il fumo appare come un lusso dannoso per sè e per gli altri: aumenta i livelli di coagulabilità del sangue e restringe le arterie coronarie.

7) Piccoli segreti in cucina per un’alimentazione sana

Evitate il dado da brodo con estratto di carne: preferite il dado vegetale senza glutamato di sodio. – Usate come condimento solo olio extravergine d’oliva, aggiunto crudo a fine cottura (massimo 1 cucchiaio a pasto per persona). – Stufate o appassite i cibi anziché soffriggere, friggere o rosolare. Evitate di bollire le verdure per non far disperdere le vitamine, adottate la cottura a vapore.

8) Tecnica di rilassamento

Assumete una posizione rilassata e respirate spontaneamente , senza forzare. Pensate a qualcosa di molto piacevole, vissuto nel passato, concentratevi, cercando con la mente di rivivere le emozioni di quell’episodio, continuate a pensare intensamente come se foste di nuovo in quella situazione. Si creerà una situazione di grande rilassamento o benessere, alla quale potrete ripensare quando avrete bisogni di un “attimo antistress”.

9) L’esercizio fisico fa bene

L’esercizio fisico brucia i prodotti biochimici della risposta allo stress: è uno dei migliori tranquillanti naturali a cui si possa far ricorso. Con l’attività fisica svolta quotidianamente l’intestino funziona più regolarmente, e il sonno è molto più tranquillo. Praticate un’attività fisica che non vi annoi. Se siete indecisi su quale scegliere, almeno comminate: aumenta il battito cardiaco, non richiede attrezzature, può essere divertente.

10) Regole d’oro per la salute

L’inattività fisica è uno dei fattori di rischio più rilevanti per le malattie vascolari, insieme al fumo, all’alto tasso di colesterolo nel sangue, all’ipertensione, al diabete e – soprattutto – al sovrappeso. Il cammino è modulabile in funzione delle possibilità di ciascuno, non richiede spese né particolari sforzi, non servono attrezzature costose e non è necessario diventare podisti per migliorare la qualità della propria vita: indipendentemente dall’età o dalle occupazioni abituali.

Articolo precedente Formula 1 Herbalife

Lascia un commento

* Campi richiesti